[Salta il menu][L'elefantino con la matita, logo del sito]

Diodati.org | Accessibilità e traduzioni dal W3C      Leggi Omega Centauri!

06 Il taglio booleano

Ma ora avremo bisogno di vedere la C che si trova sotto i cerchi che abbiamo disegnato. Eliminiamo perciò il riempimento provvisorio appena applicato (clic sinistro sulla X all'inizio della tavolozza colori, ricordate?). Con lo strumento mano libera o con lo strumento Bezier, disegniamo una specie di quadrilatero con una protuberanza, come quello nell'immagine qui di seguito, costruito in modo tale da intersecare le due circonferenze precedentemente unite e da costeggiare esattamente il bordo verticale e le angolosità della sottostante lettera C.

[In arancione la figura utilizzata per il ritaglio]

Quindi scegliamo il comando Modellazione --> Taglia dal menu Disponi. Questa scelta provoca l'apertura, nella parte destra dell'area di lavoro di CorelDRAW, della finestra Modellazione, con in primo piano le opzioni per eseguire l'operazione di taglio booleano (le altre due operazioni booleane sono salda e interseca). Come si può vedere nella figura successiva, l'effetto dell'operazione di taglio è anticipato nel riquadro centrale della finestra Modellazione: date due figure parzialmente sovrapposte, verrà eliminata dall'oggetto-bersaglio – il triangolo nero – l'area che risulta coperta dall'oggetto che gli si sovrappone (il rettangolo). Le due caselle di spunta che si trovano al di sopra del pulsante taglia servono per conservare – al termine dell'operazione – una copia integrale dell'oggetto sorgente e/o dell'oggetto obiettivo.

[La finestra con le opzioni per il taglio booleano]

Applichiamo ora queste nozioni alle figure che abbiamo disegnato sopra la C di UNICEF. Assicuriamoci che sia selezionato il rettangolo con la protuberanza che abbiamo tracciato per ultimo. Controlliamo quindi che non siano presenti segni di spunta nelle caselle Oggetti sorgente e Oggetti obiettivo della finestra Modellazione. Facciamo finalmente clic sul pulsante Taglia. Il puntatore si sarà trasformato a questo punto in una freccia seguita da due quadratini, uno nero ed uno bianco. Con questo nuovo tipo di puntatore, facciamo clic sull'oggetto-bersaglio della nostra operazione booleana: i due cerchi precedentemente unificati (basta cliccare sulla circonferenza di uno qualsiasi di essi). "Magicamente" i due cerchi verranno privati dell'area che risultava coperta dal quadrilatero con la protuberanza, quest'ultimo scomparirà del tutto, e rimarrà sulla pagina proprio la C vettoriale che ci serviva (ovvero il perimetro giallo intorno alla C blu sullo sfondo), come appare nell'esempio qui di seguito.

Sembra un procedimento macchinoso, ma – credetemi – una volta acquisita la mano, si completa l'intera sequenza, dal primo cerchio fino al taglio finale, in un centesimo del tempo che occorre per descriverla!

[La 'C' finalmente finita]

*Leggi: Modifichiamo i nodi della 'E'
*Vai a: Diodati.org > Guide, articoli, scritti > La vettorializzazione di un marchio...
*Scrivi: info@diodati.org
*Ultima modifica: 15/7/2004 ore 14:30