[Salta il menu][L'elefantino con la matita, logo del sito]

Diodati.org | Accessibilità e traduzioni dal W3C      Leggi Omega Centauri!

18 Attribuzione del colore di contorno

Riprendiamo finalmente il compito rimasto in sospeso da tanto tempo: ovvero l'annullamento delle spigolosità nelle parti curve della U, della N e della F di UNICEF. Questo compito, ora che avete imparato l'uso dello strumento modellazione e del pulsante Attenuazione curva, sarà molto semplice. Selezionate dunque con lo strumento modellazione i nodi della parte inferiore della U vettoriale, quelli cioè posti sul bordo curvo della sottostante U bitmap. Potete effettuare la selezione in un colpo solo, tracciando un rettangolo intorno ai nodi che dovranno essere modificati, oppure un passo alla volta, cliccando sul primo dei nodi da selezionare e, uno dopo l'altro, sui rimanenti mentre tenete premuto il tasto SHIFT. Una volta effettuata nel modo che preferite la selezione dei nodi da ammorbidire, cliccate su Attenuazione curva e trascinate il cursore verso destra fino ad ottenere una U vettoriale correttamente arrotondata nelle parti che devono essere curvilinee e, allo stesso tempo, perfettamente sovrapposta alla U bitmap sottostante.

Fate poi un lavoro analogo sulle altre due lettere, così da annullare completamente le loro spigolosità nelle parti che devono essere curve. Questa è anche la conclusione della parte di modellazione del nostro lavoro. Ci resta ora da attribuire un colore di contorno ed un colore di riempimento alle varie figure disegnate, in modo da rendere il nostro marchio vettoriale conforme all'originale e, possibilmente, indistinguibile da esso.

Cominciamo con lo spostare verso il basso il nostro disegno, così da poterlo osservare insieme al suo modello bitmap. Fate innanzitutto doppio clic sullo strumento puntatore nella Casella degli strumenti. Questa operazione serve a selezionare in modo rapido tutti gli oggetti presenti sulla pagina. Adesso sottraiamo dalla selezione collettiva l'immagine bitmap sullo sfondo (che non deve essere spostata), cliccando – mentre teniamo premuto il tasto SHIFT – su uno spazio bianco della pagina immediatamente vicino ad una delle lettere della parola UNICEF. Potete avere una prova dell'avvenuta sottrazione, leggendo le informazioni sulla barra di stato e assicurandovi che il numero degli oggetti selezionati sia diminuito di una unità rispetto a prima.

Se avete eseguito correttamente, la vostra selezione attuale comprenderà tutti e soltanto gli oggetti vettoriali che abbiamo disegnato nel corso di questa guida. Spostiamoli verso il basso, premendo varie volte di seguito il tasto freccia in giù (quello al centro in basso, nel gruppo di quattro tasti che si trovano - sulla tastiera dei computer da tavolo – tra le lettere dell'alfabeto ed il tastierino numerico). Interrompiamo il movimento non appena il nostro marchio vettoriale si troverà ad una certa distanza dal suo modello, una distanza tale che siano entrambi - il modello e la copia - chiaramente visibili e nessuna loro parte sia più sovrapposta. Con tutti gli oggetti vettoriali ancora selezionati, clicchiamo con il pulsante destro del mouse su uno qualsiasi dei blu della tavolozza colore, in modo da cambiare il giallo dei contorni finora disegnati in un blu, sicuramente più visibile, rispetto allo sfondo bianco su cui è adesso posizionato il nostro disegno. Il risultato dovrebbe essere simile a quello mostrato nell'immagine successiva.

[Dopo aver spostato il disegno vettoriale in basso, attribuiamogli un colore di contorno provvisorio blu]

Abbiamo adesso bisogno di scegliere un colore definitivo, da attribuire al nostro marchio per concludere questa prova. Il modo corretto di procedere, se dovessimo effettivamente uscire a stampa con il nostro marchio vettoriale, sarebbe quello di attribuire alla figura l'esatto colore previsto dalle specifiche di progettazione del marchio UNICEF, richiedendole al nostro committente o ai responsabili tecnici accreditati dall'UNICEF.

Nel nostro caso questa doverosa precisione non è indispensabile. Per attribuire rapidamente al marchio vettoriale che abbiamo disegnato un colore il più simile possibile a quello ufficiale, possiamo servirci di un piccolo sotterfugio: dalla home page del sito Internet italiano dell'UNICEF – www.unicef.it – salviamo su disco il logo dell'Organizzazione (a proposito, non l'abbiamo detto finora: l'UNICEF è il Fondo Internazionale di Emergenza delle Nazioni Unite per l'Infanzia, in inglese United Nations International Emergency Children's Fund). Apriamo poi il file – un'immagine GIF - in un programma di grafica bitmap come Photoshop o Paint Shop Pro. Tramite lo strumento contagocce, campioniamo il colore blu del logo e annotiamo i valori della sua composizione nel sistema cromatico CMYK, che è il sistema utilizzato per la stampa. I valori che ho riscontrato, nella prova da me compiuta, sono stati i seguenti: C (cyan) = 100; M (magenta) = 98; Y (yellow) = 5; K (black) = 6.

Ritorniamo adesso in CorelDRAW e, con tutti i nostri oggetti vettoriali selezionati, apriamo con una pressione del tasto F12 la finestra di dialogo Penna contorno. Clicchiamo sul campione di colore alla destra della scritta Colore e, nel menu a discesa che si aprirà a questo punto, clicchiamo in fondo sulla voce Altro.... Nella nuova finestra di dialogo che si aprirà, selezioniamo innanzitutto il modello di colore CMYK dall'apposito menu a discesa posto alla destra della scritta Modello (potreste trovare ad esempio RGB come modello preimpostato). Dopo aver selezionato il modello CMYK, inseriamo nelle caselle numeriche, poste alla destra delle singole lettere che costituiscono i componenti del modello (la C, la M, la Y e la K), i relativi valori, annotati dal precedente campionamento effettuato sulla GIF del logo UNICEF originale: nell'ordine, quindi, 100, 98, 5 e 6. Premiamo infine il pulsante OK. Ciò fatto, il blu casuale che avevamo attribuito provvisoriamente a tutti i contorni degli oggetti vettoriali tracciati sarà stato sostituito dal blu "vero" del marchio UNICEF.

*Leggi: Attribuzione del colore di riempimento
*Vai a: Diodati.org > Guide, articoli, scritti > La vettorializzazione di un marchio...
*Scrivi: info@diodati.org
*Ultima modifica: 15/7/2004 ore 14:31