Appendice C. Note su implementazione e prestazioni per i font

Sommario

Questa appendice è informativa, non normativa.

C.1 Glossario di termini relativi ai font

DocLock™
La tecnologia Bitstream DocLock™ assicura che i TrueDoc PFR possano essere usati solo con il sito per cui vengono pubblicati. Un TrueDoc PFR spostato su un sito differente o collegato da un altro sito tramite un link non funzionerà.
Firma digitale
Parte di una tecnologia di gestione fiduciaria, viene usato per fornire asserzioni validate da firma su una risorsa.
Cache dei font
La cache dei font consente una copia temporanea dei font sul sistema dell'utente. Vengono spesso memorizzati su disco con altri elementi come file grafici specificatamente per il programma utente.
Tipo dei font
Un "handle" [handle riferimento indiretto] che si riferisce ad uno specifico tipo di font, esclusa la dimensione dei font.
Corrispondenza dei font
La corrispondenza dei font è un processo con cui si seleziona un font simile basandosi sull'uso di uno o più attributi del font primario. Gli attributi comuni comprendono: serif, sans-serif, peso [weight], altezza del capolettera, altezza-x, spaziatura, lingua e postura. La corrispondenza dei font dipende dall'algoritmo e dalla varietà dei font candidati alla selezione.
Sottoinsiemi della rappresentazione dei glifi
I sottoinsiemi della rappresentazione dei glifi sono un processo con cui le rappresentazioni non volute dei glifi (unitamente con le loro posizioni laterali e con le informazioni di kerning [kerning, vedi più avanti per la definizione]) sono rimosse da un font primario per produrre un sottoinsieme di font che copre un particolare documento o un insieme di documenti. Questo è un successo particolare per i documenti che usano tipi di scrittura ideografici, dove i glifi complentari del font di base possono essere molto ampi. I sottoinsiemi della rappresentazione dei glifi, per quei documenti che usano tipi di scrittura che richiedono legature, come l'arabo, risultano difficili se non si conoscono le regole di formazione delle legature del sistema di visualizzazione finale.
Intellifont
La tecnologia Intellifont è stata sviluppata da Agfa ed è il formato nativo per Hewlett-Packard e altre stampanti che usano il linguaggio PCL5 È anche il formato nativo dei font sui computer Amiga.
Infinifont
Una tecnica di sintesi dei font che, dato un numero di Panose-1 (e, facoltativamente, dati aggiuntivi di descrizione dei font), può generare un font fittizio senza estrapolarlo da un singolo contorno principale o interpolarlo fra due o più contorni (si veda [INFINIFONT]).
Italic
Una classe di forme delle lettere per le scritture latine, che sono maggiormente corsive delle forme di lettere romane ma meno delle forme di corsivo inglese. Spesso due font vengono concepiti per essere usati insieme; uno è un font romano con grazie è l'altro è "italic". Altri termini per descrivere questa classe di forme delle lettere comprendono "cursive" [cursive, corsivo] e, per le scritture cirilliche, "kursiv". Per i tipi senza grazie [sans-serif], il tipo compagno è spesso una variante inclinata o obliqua piuttosto che una diversa classe di forme della lettera.

Forme italiche   [D]

Kerning
Alterare la spaziatura tra le rappresentazioni del glifo selezionato, che apparirebbe altrimenti troppo ravvicinato o troppo distanziato, per ottenere un colore ancor più simile a quello tipografico.

Illustrazione del kerning   [D]

Font principale multiplo [Multiple Master Font]
Un font principale multiplo contiene due font primari che sono usati con speciali programmi di resa per fornire un risultato interpolato. Adobe Systems fornisce un meccanismo che consente ai parametri di essere usati per controllare l'output o il font interpolato di output Questi parametir generalmente descrivono le caratteristiche di un font originale e il risultato principale multiplo si riferisce ad un "font sintetizzato."
Open Type
Open Type è un'estensione al formato di font TrueType che contiene informazioni aggiuntive che estendono le capacità dei font di supportare una tipografia internazionale di alta qualità. Open Type può associare un singolo carattere con rappresentazioni multiple dei glifi, e combinazioni di caratteri con una singola rappresentazione dei glifi (formazione di legature). Open Type include informazioni bidimensionali per supportare caratteristiche per il posizionamento complesso e l'aggiunta di glifi. TrueType Open e OpenType contengono informazioni esplicite sui tipi di scrittura e sulla lingua, così un'applicazione di eleborazione testuale può adattare il suo comportamento di conseguenza (si veda [OPENTYPE]).
Font dei server [Server Font]
Un font dei server è una risorsa dei font situata su un server web a cui si fa riferimento tramite la definizione WebFont. Il programma utente può usare questa risorsa per rendere la pagina.
Speedo
La tecnologia dei font Speedo è stata sviluppata da Bitstream ed è il formato di font nativo sui computer Atari ST e Falcon. Viene anche usato dai computer con il sistema X-window.
TrueDoc
La tecnologia TrueDoc è stata sviluppata da Bitstream per la creazione, il trasporto e la visualizzazione sul Web di oggetti font scalari ed indipendenti dalla piattaforma. La creazione di oggetti font è realizzata dal registratore di forme dei caratteri [character shape recorder] (CSR) e la resa degli oggetti font avviene tramite il riproduttore di forme dei caratteri [character shape player] (CSP). La tecnologia è concepita per l'uso sul Web finalizzato alla visione e alla stampa.
Risorsa di font portabile TrueDoc [TrueDoc Portable Font Resource]
Una risorsa di font portabile TrueDoc [TrueDoc Portable Font Resource] (o PFR) è un oggetto font scalabile indipendente dalla piattaforma che è prodotto da un riproduttore di forme di caratteri. L'input può essere sia TrueType o Type 1 di ogni tipo particolare, sia su Windows, Mac, o Unix. Le risorse di font portabili TrueDoc forniscono un buon rapporto di compressione, sono indipedenti dalla piattaforma, e poichè non sono nel loro formato di font nativo (TrueType o Type 1) non possono essere facilmente installati.
TrueType
TrueType è un formato di font sviluppato da Apple e dato in licenza a Microsoft. TrueType è il formato di font nativo dei sistemi operativi Windows e Macintosh. TrueType contiene un insieme gerarchico di tabelle e di rappresentazioni di glifi. I caratteri possono essere ricavati su una base strutturata per carattere e corpo [point size, termine tipografico], che produce un'eccellente qaulità su varie risoluzioni di schermo. I font TrueType per Windows e Mac hanno poche differenze, sebbene possano essere abbastanza differenti da impedirne l'uso da una piattaforma all'altra [cross platform].
Collezione TrueType [TrueType Collection]
Una collezione TrueType [TrueType Collection] (o TTC) è un'estensione del formato TrueType comprendente tabelle che consentono a font TrueType multipli di essere contenuti all'interno di un singolo file di font TrueType. I file di collezione TrueType sono relativamente rari attualmente.
Font TrueType GX
I font TrueType GX contengono estensioni al formato TrueType che consentono font mutabili, simili ai font Multiple Master. Possono esserci diversi assi di mutazione, come peso, altezza e inclinazione. L'asse può essere definita per ottenere quasi ogni tipo di effetto. TrueType GX può anche supportare la sostituzione nella rappresentazione alternata dei glifi per legature, forme contestuali, frazioni, ecc. Ad oggi TrueType GX è disponibile solo su Mac (si veda [TRUETYPEGX]).
Font Type 1
I font Type 1, sviluppati da Adobe Systems, sono stati uno dei primi formati scalabili disponibili. I font Type 1 generalmente contengono 228 caratteri con le rappresentazioni dei glifi descritte usando curve di Bezier di terzo grado. Mac, Windows, e X hanno formati simili ma separati; Adobe fornisce Adobe Type Manager per le tre piattaforme. Type1c è una più recente forma di memorizzazione con compressione senza perdita per le rappresentazioni di glifi Type 1.
Blocco degli URI [URI Binding]
Un processo tramite il quale si blocca una particolare risorsa di font ad un dato sito web inserendo un URI crittato o una firma digitale nella risorsa di font.

C.2 Reperimento dei font

Ci sono molti differenti formati di font in uso da molte diverse piattaforme. Per selezionare un formato di font preferito, viene usata la negoziazione del contenuto in chiaro (si veda [NEGOT]). È sempre possibile dire quando un font è stato privato di riferimento, poichè l'URI è dentro la descrizione del font. Una data implementazione saprà quali fomrati di font scaricabili supporta e può così usare l'informazione sul formato per evitare di scaricare font in un formato non supportato.

C.3 Significato delle cifre Panose

Illustrazione di Panose-1   [D]

I numeri di Family [family, famiglia] , Serif Style [serif style, stile con grazie] e Proportion [proportion, proporzione] sono usati da Windows95 per la selezione e la corrispondenza dei font.

Il significato dei dieci numeri e dei valori ammessi (dati in parentesi) sono dati di seguito per i casi più comuni, dove la cifra "family" è 2, Text and Display [text and display, testo e visualizzazione]. (Se la prima cifra ha un differente valore, le rimanenti nove cifre hanno significati differenti). Per ulteriori dettagli su Panose-1, si veda [PANOSE].

Family
Serif Style
Weight [weight, peso]
Proportion
Contrast [contrast, contrasto]
Stroke Variation [stroke variation, variazione del tratto]
Arm Style [arm style, stile del braccio]
Letterform [letterform, forma della lettera]
Midline [midline, linea mediana]
XHeight [x-height, altezza-x]

Panose-2 (si veda [PANOSE2]) è una specifica per una più comprensiva classificazione e tecnologia di corrispondenza dei font che non è limitata ai caratteri latini. Per esempio, le caratteristiche serif di un tipo latino possonon essere paragonate con le terminazioni dei tratti di un tipo Kanji.

Illustrazione di Panose-2

Il valore Panose-2 non è registrato all'interno di alcun formato di font, ma può essere misurato.

C.4 Ricavare le gamme Unicode per i TrueType

Questa informazione è disponibile nel font guardando i bit 'ulUnicodeRange' nella tabella 'OS/2' (se ne ha una), che definisce una rappresentazione a campi di bit dell'insieme. Questa tabella è definita nella revisione 1.66 delle specifiche TrueType, di Microsoft. Considerando questa informazione come un insieme, ciascun elemento corrisponde ad un blocco di caratteri Unicode 1.1 , e la presenza di tale elemento nell'insieme indica che il font ha uno o più rappresentazioni di glifi per rappresentare almeno un carattere in quel blocco. L'insieme ha 128 elementi come descritto di seguito. L'ordine segue generalmente quello nello standard Unicode 1.1. Questa tabella può essere usata per convertire l'informazione in un font TrueType in un descrittore CSS 'unicode-range'.

BloccoAggiungiNome del bloccoCampo [range, o "gamma"]Unicode

01Latino di baseU+0-7F
12Latin-1 SupplementareU+80-FF
24Latin-1 Esteso-AU+100-17F
38Latin Esteso-BU+180-24F

41Estensioni IPAU+250-2AF
52Modificatore Spaziatura LettereU+2B0-2FF
64Segni Diacritici CombinatiU+300-36F
78GrecoU+370-3CF

81Simboli Greci e CoptiU+3D0-3EF
92CirillicoU+400-4FF
104ArmenoU+530-58F
118EbraicoU+590-5FF

121Ebraico Esteso-A
Ebraico Esteso-B
?? quali campi ??
132AraboU+600-69F
144Arabo EstesoU+670-6FF
158DevanagariU+900-97F

161BengaliU+980-9FF
172GurmukhiU+A00-A7F
184GujaratiU+A80-AFF
198OriyaU+B00-B7F

201TamilU+B80-BFF
212TeluguU+C00-C7F
224KannadaU+C80-CFF
238MalayalamU+D00-D7F

241ThaiU+E00-E7F
252LaoU+E80-EFF
264GeorgianoU+10A0-10EF
278Georgiano EstesoU+10F0-10FF ??

281Hangul JamoU+1100-11FF
292Latino Esteso Addizionale-
304Greco EstesoU+1F00-1FFF
318Punteggiatura GeneraleU+2000-206F

321Apici e Pedici-
332Simboli MonetariU+20A0-20CF
344Segni Combinatori per SimboliU+20D0-20FF
358Simboli Simil-lettereU+2100-214F

361Forme NumericheU+2150-218F
372FreccieU+2190-21FF
384Operatori MatematiciU+2200-22FF
398Tecnici MistiU+2300-23FF

401Figure di ControlloU+2400-243F
412Riconoscimento di Caratteri OtticiU+2440-245F
424Alfanumerici UnitiU+2460-24FF
438Disegno di RiquadriU+2500-257F

441Elementi di BloccoU+2580-259F
452Forme GeometricheU+25A0-25FF
464Simboli MistiU+2600-26FF
478DingbatsU+2700-27BF

481Simboli e Punteggiatura CJKU+3000-303F
492HiraganaU+3040-309F
504KatakanaU+30A0-30FF
518BopomofoU+3100-312F

521Compatibilità Hangul JamoU+3130-318F
532CJK Misti??
544Lettere e Mesi Uniti CJKU+3200-32FF
558Compatibilità CJKU+3300-33FF

561HangulU+AC00-D7FF
598Ideogrammi Unificati CJKU+4E00-9FFF

601Area Uso PrivatoU+E000-F8FF
612Ideogrammi di Compatibilità CJKU+F900-FAFF
624Forme di Presentazione AlfabeticaU+FB00-FB4F
638Forme-A di Presentazione ArabeU+FB50-FDFF

641Segni Semi-CombinatoriU+FE20-FE2F
652Forme di Compatibilità CJKU+FE30-FE4F
664Varianti di Forma PiccolaU+FE50-FE6F
678Forme-B di Presentazione ArabeU+FE70-FEFF

681Forme a Mezza Larghezza e a Tutta LarghezzaU+FF00-FFEF
692SpecialiU+FFF0-FFFD

Il sistema di campi di bit TrueType ha il problema di essere legato a Unicode 1.1 e non è in grado di competere con le espansioni Unicode - non è in grado di rappresentare il Tibetano per esempio, o altre scritture introdotte con Unicode 2.0 o successive revisioni.

C.5 Generazione automatica di descrittori

Gli strumenti per gli autori [authoring tools] dovrebbero consentire agli autori dei fogli di stile di aggiungere e editare i descrittori dei font. In alcuni casi, tuttavia, gli strumenti per gli autori possono aiutarli ad esaminare font installati localmente e a generare automaticamente i descrittori per i font cui si fa riferimento nel foglio di stile. Questa è anche una funzione che può essere portata a termine da strumenti che creano sottoinsiemi o convertono i font pronti per il download dinamico.

Questa tabella suggerisce dove possono essere reperite tali informazioni per i formati comuni di font.

tabella
DescrittoreType 1TrueType e OpenTypeTrueType GX [TRUETYPEGX]
'ascent' 'Ascender' nel file AFM/PFM 'Ascender' nella tabella 'hhea' o (preferibilmente) 'sTypoAscender' nella tabella 'OS/2''horizontalBefore' nella tabella 'fmtx'
'baseline'   tabella bsln, vedi nota
'bbox' FontBBox, dizionario di fontValori 'xMin', 'xMax', 'yMin' e 'yMax' della tabella 'head'  
'cap-height' CapHeight nel file AFM/PFM  
'descent' 'Descender' nel file AFM/PFM.  
'mathline'   tabella bsln
'font-family' FamilyName, dizionario fontinfoname  
'stemh' StdHW, dizionario privato del file AFM/PFM  
'stemv' /StdVW, dizionario privatotabella cvt 
'topline'   tabella bsln
'unicode-range' cmap filetabella OS/2, vedi Appendice C 
'units-per-em' FontMatrix, dizionario di fonttabella unitsPerEm, head. 
'widths'  tabella hmtx