*
Diodati.org

AVVISO IMPORTANTE
Questo documento è una traduzione in lingua italiana della Raccomandazione W3C del 24 Dicembre 1999 "HTML 4.01 Specification". La traduzione è stata completata il giorno 11/04/2003.

L'unica versione normativa è l'originale inglese. La presente traduzione in italiano non può essere considerata normativa in alcuna sua parte. Per informazioni sul copyright si vedano le note poste alla fine del sommario.
La traduzione è stata effettuata da Michele Diodati <michele@diodati.org>.
Questo documento può contenere errori di traduzione. Qualsiasi errore riscontrato nelle seguenti pagine e comunicato all'autore della traduzione verrà nel più breve tempo controllato e corretto.

W3C

Specifiche HTML 4.01

Raccomandazione W3C del 24 Dicembre 1999

Questa versione:
http://www.w3.org/TR/1999/REC-html401-19991224
(un archivio .zip di file HTML [444Kb])
Ultima versione di HTML 4.01:
http://www.w3.org/TR/html401
Ultima versione di HTML 4:
http://www.w3.org/TR/html4
Ultima versione di HTML:
http://www.w3.org/TR/html
Versione precedente ad HTML 4.01:
http://www.w3.org/TR/1999/PR-html40-19990824
Precedente Raccomandazione HTML 4:
http://www.w3.org/TR/1998/REC-html40-19980424
Editori:
Dave Raggett <dsr@w3.org>
Arnaud Le Hors, W3C
Ian Jacobs, W3C

Compendio

Queste specifiche definiscono l'HyperText Markup Language [N.d.t.: Linguaggio di Marcatura Ipertestuale] (HTML), il linguaggio di pubblicazione per il World Wide Web. In particolare definiscono l'HTML 4.01, che è un aggiornamento minore di HTML 4. In aggiunta alle caratteristiche testuali, multimediali e ipertestuali delle precedenti versioni di HTML (HTML 3.2 [HTML32] e HTML 2.0 [RFC1866]), HTML 4 supporta maggiori opzioni multimediali, linguaggi di scripting, fogli di stile, migliori servizi per la stampa, e documenti che sono più accessibili per utenti con disabilità. L'HTML 4 procede inoltre a grandi passi verso l'internazionalizzazione dei documenti, con lo scopo di rendere il Web davvero alla portata di tutti.

HTML 4 è un'applicazione SGML conforme allo Standard internazionale ISO 8879 -- Standard Generalized Markup Language [ISO8879].

Stato di questo documento

Questa sezione descrive lo stato di questo documento all'epoca della sua pubblicazione. Altri documenti possono sostituire il presente documento. Lo stato più aggiornato di tale documento è mantenuto presso il W3C.

Questo documento tratta in dettaglio l'HTML 4.01, che è parte del ramo di specifiche HTML 4. La prima versione di HTML 4 è stata HTML 4.0 [HTML40], pubblicata il 18 Dicembre 1997 e revisionata il 24 Aprile 1998. Queste specifiche costituiscono la prima Raccomandazione HTML 4.01. Esse includono cambiamenti dalla versione del 24 Aprile dell'HTML 4.0 di tipo non editoriale. Sono state apportate, ad esempio, alcune modifiche alle DTD. Questo documento rende obsolete le precedenti versioni di HTML 4.0, benché il W3C continuerà a rendere disponibili quelle specifiche e le loro DTD presso il proprio sito Internet.

Questo documento è stato sottoposto a revisione dai membri del W3C e da altre parti interessate ed è stato approvato dal Direttore come una Raccomandazione del W3C. E' un documento stabile e può essere usato come materiale di consultazione o citato come un riferimento normativo da un altro documento. Il ruolo del W3C nel produrre la Raccomandazione è di attirare attenzione sulle specifiche e di promuovere il loro impiego generalizzato. Ciò accresce la funzionalità e l'interoperabilità della Rete.

Il W3C raccomanda che programmi utente e sviluppatori (e in particolare gli strumenti di sviluppo) producano documenti HTML 4.01 piuttosto che documenti HTML 4.0. Il W3C raccomanda che gli sviluppatori producano documenti HTML 4 invece che documenti HTML 3.2. Per ragioni di compatibilità all'indietro, il W3C raccomanda anche che gli strumenti che interpretano l'HTML 4 continuino a supportare adeguatamente l'HTML 3.2 e l'HTML 2.0.

Per informazioni circa la prossima generazione di HTML, "Il linguaggio estensibile di marcatura ipertestuale" [XHTML], fate riferimento per favore all'Attività del W3C su HTML e all'elenco di Relazioni tecniche del W3C.

Questo documento è stato prodotto come parte dell'Attività del W3C su HTML. Gli scopi del Gruppo di lavoro su HTML (solo i membri) sono discussi nello statuto del Gruppo di lavoro su HTML (solo i membri).

Un elenco delle correnti Raccomandazioni del W3C e altri documenti tecnici possono essere reperiti a http://www.w3.org/TR.

La discussione pubblica sulle caratteristiche dell'HTML ha luogo su www-html@w3.org (archivi di www-html@w3.org).

Linguaggi disponibili

La versione inglese di queste specifiche è la sola versione normativa. Tuttavia, per traduzioni di questo documento, vedete http://www.w3.org/MarkUp/html4-updates/translations.

Errata

La lista di errori conosciuti in queste specifiche è disponibile a:
http://www.w3.org/MarkUp/html4-updates/errata

Per favore riportate gli errori in questo documento a www-html-editor@w3.org.

Sommario breve

  1. A proposito delle Specifiche HTML 4
  2. Introduzione ad HTML 4
  3. A proposito di SGML e HTML
  4. Conformità: requisiti e raccomandazioni
  5. Rappresentazione di documenti HTML - Insiemi di caratteri, codifiche di caratteri ed entità
  6. Tipi di dati elementari in HTML - Dati di tipo carattere, colori, lunghezze, URI, tipi di contenuto, ecc.
  7. La struttura globale di un documento HTML - HEAD e BODY di un documento
  8. Informazioni sulla lingua e la direzione del testo - Considerazioni internazionali per il testo
  9. Testo - Paragrafi, righe e frasi
  10. Elenchi - Elenchi non ordinati, ordinati e di definizioni
  11. Tabelle
  12. Collegamenti - Collegamenti ipertestuali e indipendenti dal mezzo
  13. Oggetti, immagini e applet
  14. Fogli di stile - Aggiungere stile ai documenti HTML
  15. Allineamento, stili di carattere e righe orizzontali
  16. Frame - Presentazione multi-vista dei documenti
  17. Moduli - Moduli ad immissione-utente: campi testo, bottoni, menu ed altro
  18. Script - Documenti animati e moduli intelligenti
  19. Informazioni SGML di riferimento per HTML - Definizione formale di HTML e convalida
  20. Dichiarazione SGML di HTML 4
  21. Definizione del tipo di documento
  22. Definizione del tipo di documento transitoria
  23. Definizione del tipo di documento a frame
  24. Riferimenti ad entità carattere in HTML 4
  1. Modifiche
  2. Prestazioni, implementazione e note di progettazione

Sommario completo

  1. A proposito delle Specifiche HTML 4
    1. Come sono organizzate le Specifiche
    2. Convenzioni usate nel documento
      1. Elementi ed attributi
      2. Note ed esempi
    3. Ringraziamenti
      1. Ringraziamenti per la revisione corrente
    4. Dichiarazione di riserva del diritto d'autore
  2. Introduzione a HTML 4
    1. Cos'è il World Wide Web?
      1. Introduzione agli URI
      2. Identificatori di frammento
      3. URI relativi
    2. Cos'è l'HTML?
      1. Una breve storia dell'HTML
    3. HTML 4
      1. Internazionalizzazione
      2. Accessibilità
      3. Tabelle
      4. Documenti composti
      5. Fogli di stile
      6. Scripting
      7. Stampa
    4. Creare documenti con HTML 4
      1. Separare la struttura dalla presentazione
      2. Tenere in considerazione l'accessibilità universale al Web
      3. Aiutare i programmi utente con la riproduzione incrementale
  3. A proposito di SGML e HTML
    1. Introduzione a SGML
    2. Costrutti SGML usati in HTML
      1. Elementi
      2. Attributi
      3. Riferimenti a caratteri
      4. Commenti
    3. Come leggere la DTD HTML
      1. Commenti nella DTD
      2. Definizioni delle entità parametro
      3. Dichiarazioni di elemento
      4. Dichiarazioni di attributo
  4. Conformità: requisiti e raccomandazioni
    1. Definizioni
    2. SGML
    3. Il tipo di contenuto text/html
  5. Rappresentazione di documenti HTML - Insiemi di caratteri, codifiche di caratteri ed entità
    1. L'insieme di caratteri del documento
    2. Codifica dei caratteri
      1. Scegliere una codifica
      2. Specificare la codifica dei caratteri
    3. Riferimenti a caratteri
      1. Riferimenti numerici a caratteri
      2. Riferimenti ad entità carattere
    4. Caratteri non visualizzabili
  6. Tipi di dati elementari in HTML - Dati di tipo carattere, colori, lunghezze, URI, tipi di contenuto, ecc.
    1. Informazioni sulla forma maiuscola/minuscola
    2. Tipi elementari in SGML
    3. Stringhe di testo
    4. URI
    5. Colori
      1. Note sull'uso dei colori
    6. Lunghezze
    7. Tipi di contenuto (tipi MIME)
    8. Codici di lingua
    9. Codifiche dei caratteri
    10. Caratteri singoli
    11. Date e orari
    12. Tipi di collegamento
    13. Descrittori dei media
    14. Dati di script
    15. Dati dei fogli di stile
    16. Nomi di destinazione dei frame
  7. La struttura globale di un documento HTML - HEAD e BODY di un documento
    1. Introduzione alla struttura di un documento HTML
    2. Informazioni sulla versione di HTML
    3. L'elemento HTML
    4. L'intestazione del documento
      1. L'elemento HEAD
      2. L'elemento TITLE
      3. L'attributo title
      4. I metadati
    5. Il corpo del documento
      1. L'elemento BODY
      2. Identificatori di elemento: gli attributi id e class
      3. Elementi a livello di blocco e in riga
      4. Raggruppare gli elementi: gli elementi DIV e SPAN
      5. Intestazioni: gli elementi H1, H2, H3, H4, H5, H6
      6. L'elemento ADDRESS
  8. Informazioni sulla lingua e la direzione del testo - Considerazioni internazionali per il testo
    1. Specificare la lingua del contenuto: l'attributo lang
      1. Codici di lingua
      2. Ereditarietà dei codici di lingua
      3. Interpretazione dei codici di lingua
    2. Specificare la direzione del testo e delle tabelle: l'attributo dir
      1. Introduzione all'algoritmo bidirezionale
      2. Ereditarietà delle informazioni sulla direzione del testo
      3. Impostare la direzione del testo incluso
      4. Annullare l'algoritmo bidirezionale: l'elemento BDO
      5. Riferimenti a caratteri per il controllo della direzione e della giunzione
      6. L'effetto dei fogli di stile sulla bidirezionalità
  9. Testo - Paragrafi, righe e frasi
    1. Spazio bianco
    2. Testo strutturato
      1. Elementi della frase: EM, STRONG, DFN, CODE, SAMP, KBD, VAR, CITE, ABBR e ACRONYM
      2. Citazioni: gli elementi BLOCKQUOTE e Q
      3. Pedici e apici: gli elementi SUB e SUP
    3. Righe e paragrafi
      1. Paragrafi: l'elemento P
      2. Controllare le interruzioni di riga
      3. Unione mediante trattino
      4. Testo preformattato: l'elemento PRE
      5. Riproduzione visuale dei paragrafi
    4. Annotare le modifiche dei documenti: gli elementi INS e DEL
  10. Elenchi - Elenchi non ordinati, ordinati e di definizioni
    1. Introduzione agli elenchi
    2. Elenchi non ordinati (UL), elenchi ordinati (OL) e voci di elenco (LI)
    3. Elenchi di definizioni: gli elementi DL, DT e DD
      1. Riproduzione visuale di elenchi
    4. Gli elementi DIR e MENU
  11. Tabelle
    1. Introduzione alle tabelle
    2. Elementi per costruire tabelle
      1. L'elemento TABLE
      2. Didascalie delle tabelle: l'elemento CAPTION
      3. Raggruppamenti di righe: gli elementi THEAD, TFOOT e TBODY
      4. Raggruppamenti di colonne: gli elementi COLGROUP e COL
      5. Righe di tabella: l'elemento TR
      6. Celle di tabella: gli elementi TH e TD
    3. Formattazione di tabelle da parte di programmi utente visuali
      1. Bordi e filetti
      2. Allineamento orizzontale e verticale
      3. Margini delle celle
    4. Riproduzione di tabelle da parte di programmi utente non visuali
      1. Associare informazioni di intestazione alle celle di dati
      2. Categorizzare le celle
      3. L'algoritmo per la ricerca delle informazioni di intestazione
    5. Una tabella di esempio
  12. Collegamenti - Collegamenti ipertestuali e indipendenti dal mezzo
    1. Introduzione a collegamenti e ancore
      1. Visitare una risorsa collegata
      2. Altre relazioni di collegamento
      3. Specificare ancore e collegamenti
      4. Titoli dei collegamenti
      5. Internazionalizzazione e collegamenti
    2. L'elemento A
      1. Sintassi dei nomi di ancora
      2. I collegamenti annidati sono illegali
      3. Ancore con l'attributo id
      4. Risorse non disponibili e non identificabili
    3. Relazioni tra documenti: l'elemento LINK
      1. Collegamenti in avanti e all'indietro
      2. Collegamenti e fogli di stile esterni
      3. Collegamenti e motori di ricerca
    4. Informazioni sul percorso: l'elemento BASE
      1. Risolvere gli URI relativi
  13. Oggetti, immagini e applet
    1. Introduzione a oggetti, immagini e applet
    2. Inserire un'immagine: l'elemento IMG
    3. L'inclusione generica: l'elemento OBJECT
      1. Regole per la riproduzione di oggetti
      2. Inizializzazione di oggetti: l'elemento PARAM
      3. Schemi globali per la denominazione di oggetti
      4. Dichiarazioni e instanziazioni di oggetti
    4. Includere un applet: l'elemento APPLET
    5. Note sui documenti incorporati
    6. Mappe immagine
      1. Mappe immagine sul lato cliente: gli elementi MAP e AREA
      2. Mappe immagine sul lato server
    7. Presentazione visuale di immagini, oggetti e applet
      1. Larghezza e altezza
      2. Spazio bianco intorno a immagini e oggetti
      3. Bordi
      4. Allineamento
    8. Come specificare un testo alternativo
  14. Fogli di stile - Aggiungere stile ai documenti HTML
    1. Introduzione ai fogli di stile
    2. Aggiungere stile all'HTML
      1. Impostare il linguaggio predefinito per i fogli di stile
      2. Informazioni di stile in riga
      3. Informazioni di stile nell'intestazione: l'elemento STYLE
      4. Tipi di media
    3. Fogli di stile esterni
      1. Fogli di stile preferenziali ed alternativi
      2. Specificare fogli di stile esterni
    4. Fogli di stile a cascata
      1. Cascate dipendenti dal mezzo
      2. Eredità e collegamento a cascata
    5. Nascondere i dati di stile ai programmi utente
    6. Collegamento ai fogli di stile tramite intestazioni HTTP
  15. Allineamento, stili dei caratteri e linee orizzontali
    1. Formattazione
      1. Colore di sfondo
      2. Allineamento
      3. Oggetti fluttuanti
    2. Caratteri
      1. Elementi di stile dei caratteri: gli elementi TT, I, B, BIG, SMALL, STRIKE, S e U
      2. Elementi modificatori dei caratteri: FONT e BASEFONT
    3. Linee: l'elemento HR
  16. Frame - Presentazione multi-vista dei documenti
    1. Introduzione ai frame
    2. Organizzazione dei frame
      1. L'elemento FRAMESET
      2. L'elemento FRAME
    3. Specificare informazioni sul frame di destinazione
      1. Impostare la destinazione predefinita per i collegamenti
      2. Semantica della destinazione
    4. Contenuto alternativo
      1. L'elemento NOFRAMES
      2. Descrizioni lunghe di frame
    5. Frame incorporati: l'elemento IFRAME
  17. Moduli - Moduli ad immissione-utente: campi testo, bottoni, menu ed altro
    1. Introduzione ai moduli
    2. Controlli
      1. Tipi di controllo
    3. L'elemento FORM
    4. L'elemento INPUT
      1. Tipi di controllo creati con INPUT
      2. Esempi di moduli contenenti controlli di INPUT
    5. L'elemento BUTTON
    6. Gli elementi SELECT, OPTGROUP e OPTION
      1. Opzioni preselezionate
    7. L'elemento TEXTAREA
    8. L'elemento ISINDEX
    9. Etichette
      1. L'elemento LABEL
    10. Aggiungere struttura ai moduli: gli elementi FIELDSET e LEGEND
    11. Dare il fuoco ad un elemento
      1. Navigazione tramite selettori
      2. Tasti di accesso
    12. Controlli disabilitati e di sola lettura
      1. Controlli disabilitati
      2. Controlli di sola lettura
    13. Inoltro del modulo
      1. Metodo d'inoltro del modulo
      2. Controlli del buon esito
      3. Elaborare i dati del modulo
      4. Tipi di contenuto del modulo
  18. Script - Documenti animati e moduli intelligenti
    1. Introduzione agli script
    2. Progettare documenti per programmi utente che supportano linguaggi di script
      1. L'elemento SCRIPT
      2. Specificare il linguaggio di script
      3. Eventi intrinseci
      4. Modifica dinamica di documenti
    3. Progettare documenti per programmi utente che non supportano linguaggi di script
      1. L'elemento NOSCRIPT
      2. Nascondere ai programmi utente i dati di script
  19. Informazioni SGML di riferimento per HTML - Definizione formale di HTML e convalida
    1. Convalida di documenti
    2. Esempio tipico di catalogo SGML
  20. Dichiarazione SGML di HTML 4
    1. Dichiarazione SGML
  21. Definizione del tipo di documento
  22. Definizione del tipo di documento transitoria
  23. Definizione del tipo di documento a frame
  24. Riferimenti ad entità carattere in HTML 4
    1. Introduzione ai riferimenti ad entità carattere
    2. Riferimenti ad entità carattere per caratteri ISO 8859-1
      1. L'elenco dei caratteri
    3. Riferimenti ad entità carattere per simboli, simboli matematici e lettere greche
      1. L'elenco dei caratteri
    4. Riferimenti ad entità carattere per caratteri usati nel codice di marcatura e per l'internazionalizzazione
      1. L'elenco dei caratteri
  1. Modifiche
    1. Modifiche tra le versioni HTML 4.0 del 24 Aprile 1998 e HTML 4.01 del 24 Dicembre 1999
      1. Modifiche alle specifiche
      2. Errori che sono stati corretti
      3. Errori tipografici minori che sono stati corretti
      4. Chiarimenti
      5. Problemi conosciuti con i browser
    2. Modifiche tra le versioni del 18 Dicembre 1997 e del 24 Aprile 1998
      1. Errori che sono stati corretti
      2. Errori tipografici minori che sono stati corretti
    3. Modifiche tra HTML 3.2 e HTML 4.0 (18 Dicembre 1997)
      1. Modifiche agli elementi
      2. Modifiche agli attributi
      3. Modifiche relative all'accessibilità
      4. Modifiche relative ai metadati
      5. Modifiche relative al testo
      6. Modifiche relative ai collegamenti
      7. Modifiche relative alle tabelle
      8. Modifiche relative a immagini, oggetti e mappe immagine
      9. Modifiche relative ai moduli
      10. Modifiche relative ai fogli di stile
      11. Modifiche relative ai frame
      12. Modifiche relative al supporto per gli script
      13. Modifiche relative all'internazionalizzazione
  2. Prestazioni, implementazione e note di progettazione
    1. Note sui documenti non validi
    2. Caratteri speciali nei valori di attributo URI
      1. Caratteri non-ASCII nei valori di attributo URI
      2. Il carattere tipografico '&' nei valori di attributo URI
    3. Note di implementazione SGML
      1. Interruzioni di riga
      2. Specificare dati non-HTML
      3. Caratteristiche di SGML con supporto limitato
      4. Attributi booleani
      5. Sezioni marcate
      6. Istruzioni di elaborazione
      7. Codice di marcatura abbreviato
    4. Note su come aiutare i motori di ricerca ad indicizzare il vostro sito web
      1. Robot di ricerca
    5. Note sulle tabelle
      1. Principi di progettazione
      2. Algoritmi d'impaginazione raccomandati
    6. Note sui moduli
      1. Visualizzazione incrementale
      2. Progetti futuri
    7. Note sui linguaggi di script
      1. Sintassi riservata per future macro di script
    8. Note sui frame
    9. Note sull'accessibilità
    10. Note sulla sicurezza
      1. Problemi di sicurezza relativi ai moduli

AVVISO SUL DIRITTO D'AUTORE

Copyright © 1994-2002 World Wide Web Consortium, (Massachusetts Institute of Technology, Institut National de Recherche en Informatique et en Automatique, Keio University). Tutti i diritti riservati. http://www.w3.org/Consortium/Legal/

Questo prodotto del W3C (compresi programmi, documenti o altri elementi correlati) viene fornito dai detentori dei diritti d'autore sotto la seguente licenza. Tramite il possesso, l'uso e/o la copia di questo prodotto, il licenziatario conviene di aver letto, compreso e accettato i seguenti termini e condizioni:

Il permesso di utilizzare, copiare, modificare e distribuire questo software e la sua documentazione, con o senza modifiche, per qualsiasi scopo e senza compenso o pagamento di diritti, è con questo mezzo garantito, posto che sia incluso su tutte le copie del software e della documentazione o su loro porzioni, incluse le eventuali modifiche, quanto segue:

  1. Il testo completo di questo AVVISO in un luogo visibile all'utente del prodotto redistribuito o derivato.
  2. Tutte le preesistenti clausole relative alla proprietà intellettuale, avvisi o termini e condizioni. Se non ve ne sono, dovrebbe essere inserito all'interno del corpo di qualsiasi codice redistribuito o derivato un breve avviso del seguente tipo (prefribilmente in forma di ipertesto, altrimenti come testo semplice): Copyright © [$data-del-software] World Wide Web Consortium, (Massachusetts Institute of Technology, Institut National de Recherche en Informatique et en Automatique, Keio University). Tutti i diritti riservati. http://www.w3.org/Consortium/Legal/
  3. Notifica di tutti i cambiamenti e le modifiche apportati ai file del W3C, compresa la data in cui i cambiamenti sono stati effettuati. (Si raccomanda di fornire gli URI delle locazioni da cui il codice è stato derivato.)

QUESTO SOFTWARE E LA DOCUMENTAZIONE SONO FORNITI "COSÌ COME SONO", E I DETENTORI DEI DIRITTI NON RILASCIANO DICHIARAZIONI O GARANZIE, ESPRESSE O IMPLICITE, COMPRENDENTI MA NON LIMITATE A, GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ O IDONEITÀ PER UNO SCOPO PARTICOLARE O CHE L'USO DEL SOFTWARE O DELLA DOCUMENTAZIONE NON VIOLERÀ BREVETTI, DIRITTI D'AUTORE, MARCHI COMMERCIALI O ALTRI DIRITTI DI TERZE PARTI.

I DETENTORI DEI DIRITTI D'AUTORE NON POSSONO ESSERE CONSIDERATI RESPONSABILI PER QUALSIASI DANNO DIRETTO, INDIRETTO, SPECIALE O CONSEGUENTE, DERIVANTE DALL'USO DEL SOFTWARE O DELLA DOCUMENTAZIONE.

I nomi e i marchi dei detentori dei diritti d'autore NON possono essere usati in campagne pubblicitarie o in pubblicità che abbiano a che fare con il software senza una specifica, precedente autorizzazione scritta. I diritti d'autore relativi a questo software ed a qualsiasi documentazione associata rimarranno agli attuali detentori a tempo indeterminato.